Perù, la cucina di Cusco, un crocevia di presente, passato e futuro

di Massimo Tommasini
0 commento
Cusco

street-food-peruvianoPur conservando l’amore e la passione per gli ingredienti locali, la cucina di Cusco sull’altopiano andino, è il risultato di un mix tra la cucina peruviana e sapori di diverse gastronomie, tra cui quella “thai”, italiana, nikkei.

Le diverse sfumature e contaminazioni gastronomiche rendono oggi la cucina peruviana il punto d’incontro per eccellenza di sapori, profumi e ingredienti provenienti da ogni angolo della regione e del mondo.

Terra ricca di materie prime di ogni genere, il Perù offre un percorso gastronomico attraverso ognuna di queste diverse cucine, con una proposta culinaria davvero unica che varia di regione in regione.

La cucina dfi Cusco, tra incontri e contaminazioni

cucina peruvianaLa cucina peruviana, espressione di incontri e contaminazioni, è in continua evoluzione: protagonisti dei piatti sono gli ingredienti locali mixati in un connubio perfetto con proposte sempre nuove che reinterpretano i piatti più tradizionali.

Proprio le sue singolari e differenti identità gastronomiche hanno reso il Perù per sette anni consecutivi la Migliore Destinazione Culinaria del Mondo secondo i World Travel Awards.

La città andina di Cusco è una delle maggiori espressioni della fusione tra cucina tradizionale e gastronomia contemporanea.

Pur basandosi per lo più sulla tradizione, la capitale del Tahuantinsuyo ha visto nascere negli anni diverse proposte culinarie, risultato di un mix tra la cucina peruviana e sapori di diverse gastronomie, tra cui quella “thai”, italiana, nikkei.

La cucina di Cusco, ristoranti famosi e piatti stellari

ristorante Mil

ristorante Mil

Nella regione che circonda Cusco, la parola chiave è coesistenza, di tratti culinari del passato e contemporanei: tra i ristoranti più famosi, ci sono Chicha, dello chef peruviano Gastón Acurio, pioniere della cucina peruviana e dei suoi sapori che ogni giorno ne racconta le tradizioni a tutto il mondo, e Mil, di Virgilio Martínez, chef una stella Michelin e forza trainante di “Iniciativa Mater”, progetto di ricerca in cui, insieme ad un gruppo di ricercatori, viaggia attraverso il Perù per identificare e catalogare centinaia di diversi ingredienti.

chactadoTra i piatti più tradizionali della regione, si trova il chactado, carne di porcellino d’India marinata con chica de jora, bevanda tipica a base di mais maltato, salsa di ají panca, un peperoncino peruviano, menta e sale, che viene poi fritto fino a quando la pelle non risulta croccante.

Molto conosciuto è anche l’adobo de cerdo cusqueño, un brodo concentrato noto anche come “levanta muertos”. Inoltre, Cusco è anche la patria del choclo con queso, il mais accompagnato da formaggio, e della humita caliente, una pasta di mais avvolta nelle foglie della pannocchia.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405