A tavola con Fosca: la micca o miccone pavese

di Fosca Maurizzi
0 commento
Micca o miccone

La micca o miccone è un pane tipico della provincia di Pavia molto semplice da preparare che a fine cottura appare con una crosta croccante e biscottata e una mollica sofficissima.

Ingredienti per la biga

  • Farina Manitoba 400 g
  • Acqua 180 g
  • Lievito di birra fresco 4 g

Preparazione della biga

Sciogliete il lievito in acqua, unitevi la farina e mescolate il tutto lasciando che l’impasto rimanga grossolano.
Fate lievitare dalle 18 alle 24 ore a seconda della stagione. Poiché la biga generalmente matura a 18-20 ° in estate i tempi di maturazione si attesteranno sulle 18 ore mentre in inverno sulle 24 ore.

Ingredienti per l’impasto

  • Farina 0: 200 g
  • Acqua: 130 g
  • Olio di semi: 18 g
  • Sale da cucina: 12 g
  • Lievito di birra fresco: 4 g

Procedimento per l’impasto della micca o miccone

  • Fate sciogliere il lievito nell’acqua e unite la biga, la farina restante, il sale e l’olio.
  • Impastate bene il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo, elastico e liscio.
  • Lasciate riposare l’impasto per circa 15 minuti coprendo la palla con un recipiente che non permetta all’impasto di appiccicarsi alle pareti (per esempio una capiente insalatiera)
  • Trascorsi i 15 minuti stendete l’impasto e formate una specie di treccia.
  • Coprite nuovamente e lasciate di nuovo lievitare per circa un’ora e mezzo.
  • Per verificare se il pane è pronto per essere infornato premete l’impasto con un dito: se si solleva lentamente è pronto, se si solleva velocemente dovete attendere.
  • Dopo aver scaldato il forno a 200 gradi, fate un taglio su tutta la lunghezza della treccia e infornate.
  • Fate cuocete per circa 35 minuti
  • Con le nocche battete il fondo dell’impasto per verificare la corretta cottura: se il suono è sordo il pane è pronto. In tal caso estraetelo dal forno e adagiatelo su una grata per lasciare uscire il vapore.
  • Dopo pochi minuti potrete degustarlo con qualche fetta di salame locale.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405