Springo Blue e Bronze di Le Manzane premiati al concorso Wow

di Massimo Tommasini
0 commento
Le Manzane
Anna Balbinot Springo Bronze

Anna Balbinot con Springo Bronze

La linea Springo della cantina trevigiana Le Manzane, situata a metà strada tra le Dolomiti e Venezia, nella fascia collinare della provincia di Treviso, nel cuore delle Colline del Prosecco Superiore, proclamate tre anni fa Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, ha stupito i giudici del prestigioso concorso Wow, promosso dalla rivista Civiltà del Bere aggiudicandosi 2 medaglie d’oro con un punteggio fra i 95 e 100.

Wow, The Italian Wine Competition, è l’unica competizione enologica promossa da una testata italiana, riservata ai vini nazionali che valorizza l’eccellenza connessa alla tipicità.

Springo Blue

Springo Blue Conegliano Prosecco Superiore Docg Rive di Formeniga Extra Brut 2021 si è aggiudicato anche i titoli di “Miglior Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg” e “Miglior Spumante Metodo Charmat” con il punteggio più alto fra tutti i vini iscritti appartenenti alla tipologia.

Le motivazioni dei premi

Il commento del direttore Alessandro Torcoli: «Colore paglierino brillante, intenso profumo di glicine, rosa, pepe bianco, albicocca. Ricco al palato, con ottima consistenza e profondità, fresco e fruttato con lunghissimo finale. Gran bel lavoro».

Springo BronzeMedaglia d’oro anche per Springo Bronze Conegliano Prosecco Superiore Docg Rive di Manzana Dry 2021 così descritto da Torcoli: «Paglierino brillante, perlage fine, profumi di gelsomino, mela, caprifoglio. Palato morbido, fruttato, con buon equilibrio tra freschezza e concentrazione del frutto. Ottima persistenza e chiusura elegante».

Le Manzane-famiglia_Ernesto Balbinot e Silvana Ceschin con i figli Marco e Anna

Le Manzane: Ernesto Balbinot e Silvana Ceschin con i figli Marco e Anna

«Siamo orgogliosi di aver ricevuto questi riconoscimenti – ha affermato Ernesto Balbinot, titolare della cantina Le Manzanee siamo felici dell’apprezzamento che continuiamo a riscuotere dalla critica enologica. I due ori sono per noi uno stimolo a migliorare, anche in questo momento difficile dovuto ai pesanti rincari causati dalla crisi energetica. Il nostro obiettivo comunque resta quello di non compromettere la qualità e la cura che abbiamo sempre messo nel produrre i nostri vini».

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405