Settimana della cucina italiana nel mondo: ovunque iniziative per omaggiarla

di Massimo Tommasini
0 commento
Settimana della cucina italiana nel mondo

Il Buon Ricordo all'Ambasciata Italiana di Parigi_piattoAnche quest’anno sono state numerosissime le iniziative organizzate per celebrare la Settimana della cucina italiana nel mondo, ed una delle ultime sarà il 25 novembre a Parigi, dove sarà l’Unione Ristoranti Buon Ricordo a rappresentare ufficialmente, e per il secondo anno consecutivo, la cucina italiana all’Ambasciata d’Italia a Parigi in occasione del gran finale dell’iniziativa, ormai tradizionale appuntamento autunnale che propone a livello internazionale sapori, valori e cultura dell’enogastronomia della penisola, valorizzandone i prodotti agroalimentare e la cucina di qualità.

La Settimana della Cucina Italiana a Parigi

settimana-cucina-italiana-mondoDodici i ristoranti presenti a Parigi: La Manuelina di Recco, I 5 Campanili di Busto Arsizio, Boccadoro di Noventa Padovana, La Forchetta di Parma, Al Cavallino Bianco di Polesine Parmense, Osteria di Fornio di Fidenza, Osteria in Scandiano di Scandiano, La Fefa di Finale Emilia, Da Delfina di Artimino, Lo Stuzzichino di Massa Lubrense, L’Antico Borgo di Morano Calabro. A coordinarli, la Famiglia Mori del Mori Venice Bar di Parigi, conosciutissimo ristorante italiano nel cuore della capitale francese.

Settimana della Cucina Italiana in Germania

Casa Artusi di Forlimpopoli, al fianco della Regione Emilia–Romagna, sono stati invece insieme in Germania in occasione della IV Settimana della cucina italiana nel mondo per promuovere l’agroalimentare emiliano-romagnolo, settore che dà lavoro, produce reddito e rappresenta un’eccellenza nel mondo.

Casa Artusi Berlino Tre le città al centro della missione: Berlino, Monaco e Francoforte; nell’Ambasciata di Berlino un’intera giornata è stata dedicata alle eccellenze regionali, alle azioni contro l’italian sounding e alla dieta mediterranea.

A Monaco di Baviera Casa Artusi ha collaborato a una masterclass rivolta a chef tedeschi e alla supervisione dell’evento programmato nella sede del Consolato italiano.

settimana-cucina-italiana-mondoUltima tappa infine a Francoforte con show cooking e workshop, rivolti sia a operatori del settore, sia a food lovers. In tale sede Casa Artusi è stata al centro di un contest imperniato proprio sulle ricette de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”: due squadre di concorrenti, capeggiate entrambe da un maestro di cucina di Casa Artusi e da uno chef tedesco, hanno preparato una ricetta tratta dal libro del grande Pellegrino Artusi, utilizzando alcuni ingredienti di alta qualità forniti dai consorzi di tutela Dop/Igp della Regione Emilia-Romagna.

I partecipanti sono stati chiamati a dare prova delle loro capacità e delle competenze richieste per essere ambasciatori della cucina emiliano-romagnola.

Settimana della Cucina Italiana a Montreal

settimana-cucina-italiana-mondoIn occasione della Settimana della Cucina Italiana che si è svolta a Montreal, in Canada, nei giorni scorsi, il Consorzio Vini di Romagna e quello del Lambrusco hanno accompagnato una decina di aziende della regione per un educational per professionisti e appassionati, wine dinner insieme a desk di degustazione specifici per aziende ancora non distribuite in quella regione,

Tra queste sono state protagoniste 3 aziende forlivesi: Celli di Bertinoro, Poderi dal Nespoli di Civitella di Romagna, Fattoria Nicolucci di Predappio.

La recente apertura a un sistema di piccoli importatori diretti accanto al collaudato e più impegnativo filtro del monopolio SAQ, hanno impresso nuovo dinamismo alle esportazioni italiane in Canada e allargato l’interesse di quel mercato verso i vini dell’Emilia-Romagna.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405