Prodotti tipici locali, il vitigno Croatina dell’Oltrepò Pavese

di Massimo Tommasini
0 commento
Prodotti tipici locali, il vitigno Croatina dell’Oltrepò Pavese

Prodotti tipici locali, il vitigno Croatina dell’Oltrepò PaveseLa Croatina è un vitigno autoctono ottocentesco, a bacca nera presente soprattutto sulle colline dell’Oltrepò Pavese, del piacentino ed alcuni altri territori del Piemonte e del Veneto, dove rientra tra gli ingredienti dell’Amarone della Valpolicella.

Dalla spremitura della Croatina in purezza derivano alcuni ottimi vini, come il Bonarda Doc, sia ferma che frizzante, mentre dalla sinergia con altre uve quali il Barbera, l’Uva Rara ed il Pinot Nero, si ottengono il Gutturnio dei colli piacentini Doc, il Buttafuoco, il Rosso dell’Oltrepò Pavese Doc.

La Croatina ha un basso contenuto di tannini, per cui ne risulta un vino con carenza di “corpo”, ma con profumi intensi di frutti rossi; ha un colore rosso con gradazioni dal rosso fino al rosso rubino; un odore intenso e gradevolmente vinoso; sapore secco, sapido e corposo, leggermente tannico e talvolta vivace.

Croatina, un vino antico da bere giovane

Prodotti tipici locali, il vitigno Croatina dell’Oltrepò PaveseE’ un vitigno a bacca nera, foglia media o medio-piccola, allungata e pentagonale, con grappolo grande, conico allungato, alato, di media compattezza o compatto; l’acino è medio, di forma sferoidale regolare, con buccia di colore turchino, spessa e coriacea, abbondantemente ricoperta di pruina.

Ha una produzione abbastanza elevata ma altalenante, predilige terreni piuttosto profondi, franco-argillosi limosi o argillosi, calcarei.

Il vitigno Croatina viene spesso confusa con il Bonarda, una vite tipicamente piemontese, mentre il vino Bonarda è invece il nome di un vino dei Colli Piacentini e dell’Oltrepò Pavese prodotto con uve della Croatina.

Prodotti tipici locali, il vitigno Croatina dell’Oltrepò PaveseIl nome del vitigno pare essere legato alla Val d’Arda, valle di confine tra Parma e Piacenza, dove le coltivazioni della vite risalgono alla presenza romana; nella zona di Rovescala, nell’Oltrepò Pavese, pare fosse presente sin dal Medio Evo.

Croatina è anche un vino oggi Igp, che va consumato prevalentemente giovane, adatto a carni bianche, pasticci, antipasti, formaggi non troppo stagionati e maturati, ma anche con primi piatti come ad esempio “l’ajà”.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405