Prodotti tipici locali: il Cosacavaddu ibleo o Ragusano

di Massimo Tommasini
0 commento
Cosacavaddu ibleo

cosacavaddu-(www.dipasqualeformaggi.it)Il Cosacavaddu Ibleo, oggi prodotto Dop, è il più caratteristico formaggio di tutta la provincia Ragusa e uno dei più antichi di tutta la Sicilia, conosciuto anche col nome di “Ragusano”.

Pare, infatti, che la sua produzione sia iniziata intorno al 1400, e che ottenne subito una grande diffusione e già nel 1550, grazie alla sua crescente popolarità, il Cosacavaddu Ibleo fosse diventato uno dei prodotti tipici siciliani più venduti.

Si tratta di un formaggio a pasta filata dura di latte di vacca intero e crudo, dall’inconfondibile gusto piccante, prodotto nell’altopiano ragusano da privati e tradizionali operatori caseari.

RagusanoSi ottiene dal latte vaccino intero crudo, trattato con caglio di pasta di capretto o agnello; la particolarità di questo formaggio siciliano è di essere prodotto con vacche di razza Bruna Frisona, che nel tempo hanno sostituito la razza Modicana, quasi totalmente scomparsa.

La sua preparazione è quella di quasi tutti gli altri formaggi, a parte la tipica forma rettangolare del Cosacavaddu Ibleo, che si ottiene modellando la pasta nella “mastredda” di legno, in cui resta per una giornata intera prima di essere messa in salamoia.

Cosacavaddu Ibleo, il cacio a cavallo

Cosacavaddu ibleo Dopo la salatura, le forme di Cosacavaddu Ibleo si legano a due a due con le “liame”, cordicelle molto sottili, e si mettono a cavallo delle travi di legno. Proprio da questa tecnica di stagionatura nasce il nome del formaggio, che significa letteralmente “cacio a cavallo”.

Può essere consumato sia fresco, entro un paio di mesi dalla produzione, sia semistagionato, cioè entro i sei mesi, che stagionato, oltre tale limite di tempo.

Il Cosacavaddu ha la forma di un parallelepipedo con gli angoli smussati; la sua crosta è liscia, sottile e compatta di colore giallo dorato o paglierino; la pasta è compatta e di colore giallo paglierino.

grattata di Cosacavaddu ibleo Il sapore è aromatico, piacevole, fusibile in bocca, normalmente delicato e tendenzialmente dolce quando il formaggio è giovane, fino a divenire piccante a maturazione avanzata.

Il Cosacavaddu Ibleo è particolarmente adatto ad accompagnare i vini tipici siciliani come Nero d’Avola, Merlot, Syrah, e il Cerasuolo di Vittoria.

Quando è molto stagionato è ideale grattugiato per condire i primi piatti, mentre quello semi stagionato si accompagna molto bene ai vini bianchi.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405