Le Ricette di Isa: i confortini, o lingue di gatto, dalla più antica tradizione piemontese

di Isabella Ligi
0 commento

I confortini, i biscotti leggeri come una nuvola, non sono altro che le più classiche lingue di gatto che tutti conosciamo.

Preparare questi biscotti in casa è molto semplice e gli ingredienti, probabilmente,  sono già nella vostra cucina. E dopo la grandi abbuffate delle festività natalizie, un dolce ricco ma dalla consistenza più leggera, può essere contemplato sulla nostra tavola.

Arrivano direttamente dalla tradizione dolciaria piemontese, anche se pare che la ricetta originale sia di origine francese.

Dalla forma tradizionale che ricorda la lingua del gatto, da cui prendono il loro nome più conosciuto.

In alcune zone del Piemonte danno a questi biscotti la forma di nodini.

La ricetta prevede solo pochi ingredienti per ottenere dei biscotti profumatissimi e leggeri come piume. Sebbene non siano proprio privi di calorie e zuccheri.

Questi strepitosi biscotti, sono perfetti per accompagnare il thè, ma da gustare anche con crema chantilly o immersi nel caffè e poi adagiati su crema al mascarpone per fare un dolce veloce alla fine di una cena improvvisata.

 

Il segreto per preparare delle lingue di gatto perfette sta nell’impasto, che deve risultare morbido, infatti come consiglio nella ricetta c’è quello di mettere l’impasto in un sac à poche prima di dare forma ai biscotti.

La storia delle lingue di gatto

Solitamente si considerano le lingue di gatto una ricetta francese, ma come spesso accade tra Francia e Italia, quando si tratta di ricette originali di pasticceria e dolci, spesso ci si lascia trasportare da questioni di campanilismo. Sta di fatto che non esistono ricette codificate in Francia, per cui lasciamo in sospeso la questione territoriale e godiamoci questi splendidi biscotti, che siano francesi o italiani poco importa, se non il loro inconfondibile gusto.

Ingredienti

250g Farina bianca 00 – Burro 160g – Zucchero a velo 150g – 3 albumi – una bustina di vanillina – poca scorza di limone grattugiata

Preparazione:

 

Far ammorbidire il burro, una volta morbido lavorarlo a lungo con 100 gr di zucchero a velo fino ad ottenere una crema spumosa. A questa unire la farina setacciata, la scorza grattugiata fine del limone lavato, gli albumi montati a neve fermissima e la vanillina.

Rivestire una teglia con un foglio di carta forno, utilizzando una sac a poche (tasca da pasticcere) distribuire il composto preparato sulla teglia formando appunto dei bastoncini lunghi. E’ consigliabile distanziarli bene tra loro perché durante la cottura si gonfiano e rischierebbero di attaccarsi. Cuocere i confortini in forno preriscaldato a 250° per circa 3-4 minuti, o comunque fino a che i bordi dei biscotti non iniziano a scurirsi.

Al termine della cottura sfornare i confortini e farli raffreddare, poi facendo attenzione, staccarli dalla carta forno e servirli spolverizzati con il rimanente zucchero a velo.

Se si desidera mantenere tutta la loro fragranza conservarli in una scatola di latta, anche per un paio di settimane.

Serviteli con una soffice e profumata crema inglese. Inzuppati nel Vin Santo, accompagnati da un bicchierino di Marsala, di Sherry o di Cognac. Oppure ancora più golosi ricoperti di crema di mandorle.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405