La Morra, al via la 35a edizione della Mangialonga

di Massimo Tommasini
0 commento
Mangialonga

MangialongaTutto pronto a La Morra, nelle Langhe, per la 35a edizione della Mangialonga, il 27 agosto. Quattro chilometri dedicati al buon bere, con Barolo, Nebbiolo, Barbera e Moscato.

Quattromila metri dedicati alla bellezza, alla natura, ai vigneti delle Langhe, ai filari di viti, agli uomini e donne che producono anno, dopo anno, quel vino, buono e prezioso pronto a scendere nei calici.

Calice al collo, si scende, passo dopo passo, tra le vigne, con scarpe comode e abbigliamento leggero. Non serve essere maratoneti professionisti, né sportivi allenati: basta saper apprezzare vino e buon cibo, locale, ovviamente.

MangialongaFra dolci colline, sulle quali i vigneti disegnano precise geometrie, ci saranno 6 tappe gastronomiche dove sarà possibile degustare i prodotti tipici della cucina di Langa accompagnati dai vini più pregiati della zona.

D’altronde siamo nelle Langhe del Barolo, la piccola striscia di terra che si estende nella zona meridionale del Piemonte, che il “re dei vini” ha reso famosa in tutto il mondo.

MangialongaAnche quest’anno la “Mangialonga” propone ai partecipanti di ogni età una passeggiata enogastronomica non competitiva tra piatti tipici e vigneti talmente belli da essere stati inseriti tra i siti Patrimonio dell’Unesco. La dimensione naturalistica si accompagnerà a quella gastronomica con la degustazione dei migliori piatti e vini della zona.

Si partirà con l’aperitivo a base di prodotti tipici della Langa abbinati a ospiti d’eccezione, i vini francesi di Roero Arneis; poi ecco le prime tappe con salumi locali, lardo e Dolcetto d’Alba, e con ravioli burro e salvia in abbinamento con Nebbiolo d’Alba, Barbera d’Alba e Langhe DOC. Bocconcini di vitello al Barolo e polenta da gustare insieme al Barolo DOCG dei produttori di La Morra, selezione di formaggi delle vallate Cuneesi e dolci della tradizione con l’immancabile Moscato d’Asti DOCG.

MangialongaDa visitare anche il piccolo centro settecentesco di La Morra con la Torre campanaria del 1700, la parrocchiale di San Martino, la chiesa della Confraternita di San Rocco e il palazzo del municipio. Proseguendo, c’è il cammino delle antiche mura medievali che proteggevano il paese. Altri edifici storici sono il palazzo dell’ex Ospedale e casa Boffa risalente al XV secolo. In via XX settembre si trovano il palazzo Falletti-Cordero e l’adiacente cappella della Madonna del Buon Consiglio.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405