Hyatt Centric: cucina veneta a Murano

di Fosca Maurizzi
0 commento
Hyatt Centric a Murano

Hyatt Centric a Murano

di Leonardo Felician

Sull’isola di Murano, nota in tutto il mondo per la produzione del vetro, un edificio industriale a forma di T che ospitava una fabbrica di perline di vetro abbandonata da tempo è stato trasformato nel 2013 in albergo con una bella ristrutturazione, che ha creato spazio per 119 camere su tre livelli, di categoria king o twin con doccia, deluxe, duplex suite e junior suite, con qualche camera attrezzata per disabili.

Hyatt Centric a Murano

Hyatt Centric a Murano

Dal 2019 è entrato a far parte della catena Hyatt con il suo upper upscale brand: è collegato benissimo con la stazione ferroviaria di Venezia e con il parcheggio di Piazzale Roma grazie a una linea di vaporetti che ferma proprio sula riva a pochi passi dall’ingresso a “Museo”, la fermata utile per visitare il celebre Museo del Vetro di Murano gestito da MU.VE., la Fondazione dei Civici Musei Veneziani che valorizza i principali contenitori culturali veneziani. Per l’aeroporto Marco Polo è invece a disposizione gratuitamente su prenotazione un comodo motoscafo shuttle.

Hyatt Centric a Murano

Hyatt Centric a Murano

La ristorazione, affidata allo chef trentunenne Tommaso Rigoni, è uno dei punti di forza dell’offerta che comprende il Rivalonga, un bar con lounge esterno dove si trovano i tipici cicchetti veneziani, hamburger e sandwich accompagnati da un drink e da musica dal vivo, ma anche lo Spritz&Fizz, il bar interno aperto alla sera fino a tardi, nonché il ristorante gastronomico Osteriva, che è il vero regno dello chef Veneziano di nascita, dopo la scuola alberghiera e dopo l’Accademia di Ristorazione Alma di Colorno, si è formato lavorando con Enrico Bartolini ed è vissuto per otto anni a Hong Kong.

Dopo varie esperienze in Oriente, ma sempre con autentica cucina italiana, è rientrato nel 2022 e ha preso casa a Murano. Nel tranquillo e silenzioso spazio dell’Osteriva, dove al mattino si servono anche grandi prime colazioni a buffet, la sua cucina si propone di offrire classici piatti italiani rivisitati con un’offerta diversa da quello che si trova in tanti ristoranti veneziani, basata sempre su prodotti di qualità come le verdure di stagione dall’isola di sant’Erasmo.

Hyatt Centric a Murano: la cucina

Tra gli antipasti oltre alle classiche capesante si trova infatti tartare di tonno, polpette della nonna, carpaccio di manzo e insalata estiva. Come primi piatti si assaggiano ravioli al nero di seppia ripieni di baccalà mantecato e pomodorini confit; il risotto ai piselli con salsa al gorgonzola, noci tostate e aneto; i tagliolini al limoncello, con gamberi rossi, zucchine, crema d’arancia e dragoncello e infine gli spaghetti alle vongole e cozze in salsa all’arrabbiata.

La carta offre anche ai turisti che vogliono assaggiare i grandi piatti della cucina italiana le paste classiche, spaghetti alla bolognese, tagliolini alla carbonara, penne con salsa al pomodoro e basilico, orecchiette al pesto.

I secondi piatti danno molto spazio alle carni: cotoletta di maiale con patatine fritte; petto di pollo croccante con crema di finocchi, fagiolini saltati e millefoglie di patate; tagliata di manzo con rucola, pomodori secchi e aceto balsamico; carré d’agnello in crosta di pistacchio con il suo fondo aromatizzato alla menta e carote baby; tomahawk oppure costate con salse a scelta e contorni.

Per chi non ama le carni c’è il filetto di branzino alla piastra su un letto di zucchine grigliate, salsa verde e polvere di prezzemolo o la parmigiana affumicata, con olio al pomodoro e pomodorini confit.

Al momento del dessert, un ottimo tiramisù classico veneziano si affianca al cremoso di ricotta, che è un sablé al cacao, lamponi, velo di miele e salsa alla fragola e a un’originale bavarese con cuore liquido al mango, crumble al peperoncino e nuvola al mirtillo.

La lista di vini con prosecco, champagne, rosati, bianchi e rossi è presentata da un’esperta sommelier.

Hyatt Centric Murano (VE) – Tel: 041 2731234 – info.centricmurano@hyatt.com

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405