Gli incanti di Fiesole tra storia e musica

di Massimo Tommasini
0 commento
estate fiesole musica

Come ogni anno dal 1962 torna a Fiesole il più antico festival multidisciplinare all’aperto d’Italia. L’affascinante location del Teatro Romano dell’Area Archeologica accoglie i più illustri nomi del teatro, della danza, della musica e del cinema valorizzando la storia dello spettacolo italiano.

firenze panorama da fiesoleFiesole, situata su un colle ad una manciata di chilometri dal capoluogo toscano, offre dalla sua posizione sopraelevata una veduta panoramica su Firenze, sulla valle dell’Arno e sulla splendida campagna toscana circostante davvero eccezionale, il che la rende uno dei luoghi più apprezzati da tutti i visitatori.

La Fiesole antica

fiesole-teatro-romanoLa cittadina, inoltre, è celebre per l’area archeologica etrusco-romana, con insediamento etruschi risalenti tra il XIX e l’VIII secolo a.C. Come i turisti di oggi, anche gli antichi romani furono attratti dalla favorevole posizione collinare. Sul tempio etrusco del IV secolo i romani costruirono un altro tempio, arricchendo l’area con il teatro e le terme. E proprio il teatro romano, edificato tra l’inizio del I secolo a.C. e gli inizi del I secolo d.C., è uno dei più antichi esistenti.

buca delle fateCon tutta probabilità le rovine della struttura sono sempre state visibili, come dimostrano le testimonianze che attestano che, sin dal Medioevo e nei secoli successivi, il luogo veniva chiamato Buca delle Fate. Secondo la leggenda le fate fiesolane, simbolo di tempo felice, si nascosero sotto terra per non assistere allo scempio che fecero i Fiorentini conquistando la città nel 1125.

Teatro RomanoIl teatro, costruito secondo i modelli greci, si presenta con una pianta a semicerchio e sfrutta la naturale pendenza del terreno. La cavea, con i suoi 34 metri di diametro, poteva contenere quasi tremila spettatori. L’area archeologica si trova proprio nel centro urbano e testimonia gli importanti valori storici e culturali di Fiesole. Non è un caso, infatti, che sia stato il primo teatro antico in Italia dove si è tenuta nuovamente la rappresentazione della tragedia classica con Edipo Re nell’aprile del 1911. Ed è proprio qui che dal 1962 si organizza ogni anno l’Estate Fiesolana, il festival multidisciplinare annuale che comprende concerti, eventi teatri e proiezioni cinematografiche.

La stagione teatrale fiesolana

estate fiesolanaQuest’anno l’appuntamento si rinnova dal 15 giugno al 3 agosto e come sempre il cartellone è ricco di eventi, ogni sera un appuntamento diverso. Per gli appuntamenti con la prosa ci saranno Erri De Luca, Federico Buffa, Stefano Massini e Luca Barbarossa, Marco Paolini e Maddalena Crippa.

estate fiesolanaLa danza andrà in scena con le compagne di danza moderna Motus e Lyric Dance Company, mentre i concertisti dell’ORT – Orchestra della Toscana torneranno a Fiesole, dopo il successo della scorsa edizione, con un nuovo programma; l’Ensemble Simphony Orchestra diretta da Giacomo Loprieno sarà presente per due serate. Si alterneranno artisti italiani ed internazionali con i loro spettacoli dal vivo. Già annunciati i primi nomi con la musica d‘autore come Stefano Bollani e Makaya McKraven, veri alchimisti del jazz, Alice con il suo tributo a Franco Battiato, il sound raffinatissimo dei BowLand e Irene Grandi in versione blues. Per la scena musicale internazionale salirà sul palco fiesolano Suzanne Vega, riconosciuta come una delle principali cantautrici della sua generazione, accompagnata alla chitarra di Jerry Leonard, a lungo collaboratore anche di David Bowie. A settembre arriverà Roberto Cacciapaglia ed i Pink Floyd Legend con Atom Heart Mother .

La Festa della Musica

Orchestra-della-Scuola-di-Musica-di-Fiesole-al-Teatro-RomanoInoltre il 21 giugno sarà la volta della giornata dedicata alla Festa della Musica, a celebrare il solstizio d’estate in contemporanea con oltre 120 nazioni in tutto il mondo. Oltre alla musica anche tanto teatro, danza e gli appuntamenti con il grande schermo “sotto le stelle” ad agosto, ovvero due settimane di proiezioni al Teatro Romano. Anche la Scuola di Musica di Fiesole partecipa in maniera attiva con i Concerti al tramonto, previsti per gli ultimi giorni di giugno nelle quattro frazioni del comune e del tutto gratuiti.

L’Hotel Villa Fiesole

Villa-Fiesole-Tra le strutture ricettive locali c’è un boutique hotel 4* di 32 camere che accoglie i suoi ospiti nell’atmosfera di una residenza storica con un romantico sguardo sulla città. L’edificio principale originariamente una limonaia utilizzata dai monaci del vicino monastero, oggi ospita la reception, le camere panoramiche e il ristorante. Nella sala colazione dalle ampie finestre la ricca scelta di prodotti freschi dolci e salati serviti a buffet è accompagnata dalla meravigliosa vista sulla città.

hotel villa fiesolePassando dal giardino in stile italiano, si arriva alla villa ottocentesca, che offre camere ampie ed eleganti per piacevoli momenti di privacy e relax. Le camere si caratterizzano per peculiarità differenti: dimensioni degli ambienti, vista panoramica su Firenze, terrazzo o patio privato, soffitti affrescati, pavimenti in parquet o cotto. I soffitti affrescati, l’atmosfera sospesa nel tempo e la posizione tranquilla, regalano l’emozione tutta fiorentina di un soggiorno in una dimora signorile, al tempo stesso intima e familiare. Il Ristorante è un ambiente raccolto con uno spazio esterno, La Terrazza, a disposizione degli ospiti che, con l’arrivo della bella stagione, si trasforma in un delizioso ristorante e bar all’aria aperta con vista sulla città. Immersa nel verde si trova anche la piccola ma gradevole piscina, accessibile da maggio a ottobre. L’hotel è pet friendly, accoglie gli animali domestici di piccola e media taglia senza alcun costo aggiuntivo.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405