Debutto social per la nuova Albana di Tenuta Diavoletto

di Massimo Tommasini
0 commento

BertinoroLa Tenuta Diavoletto di Bertinoro ha lanciato DiavolettoExpress.com, una nuova piattaforma per raccontare e vendere i suoi vini e venderli in modo smart in tutto il mondo.

In tempo di lockdown e socialità limitata le cantine che da sempre hanno puntato su enoteche e ristoranti per proporre i propri vini in Italia e all’estero stanno soffrendo di più rispetto alle cooperative e ai grandi gruppi presenti nei supermercati della grande distribuzione organizzata.

Ma la difficoltà, come recita il proverbio, aguzza l’ingegno e in questi giorni stanno nascendo nuove strade per colmare le distanze.

Arriva DiavolettoExpress.com

Un’idea fortemente innovativa dal punto di vista tecnologico arriva dalla Tenuta Diavoletto di Bertinoro, già in prima fila nella sperimentazione dei processi di digital marketing che nei mesi scorsi ha portato alla nascita del marketplace europeo Kaataa dedicato ai cibi e ai vini territoriali di qualità.

Romagna Albana Docg CinquecentoPer lanciare la nuova annata della Romagna Albana Docg “Cinquecento”, tra le etichette più premiate della cantina, il titolare Maximilian Girardi ha lanciato “Diavolettoexpress.com”, un social store capace di dialogare in modo veloce e coinvolgente con centinaia di migliaia di appassionati di vino al di là delle distanze geografiche, facilitando l’acquisto dei vini senza intermediazioni.

Punto di forza principale della nuova piattaforma è la sua capacità di sfruttare pienamente tutte le potenzialità dei social network, dai post alle vetrine di Facebook, dalle dirette ai messaggi e alle storie di Instagram fino al cosiddetto “swipe up”, una speciale funzione che il social più utilizzato dagli amanti del vino under 35 concede alle aziende più seguite (oltre diecimila follower attivi) come Tenuta Diavoletto.

Attraverso una grafica semplice, descrizioni emozionali senza tecnicismi in italiano e inglese e l’utilizzo di foto ambientate al posto delle classiche immagini da catalogo su sfondo bianco, i vini sono presentati con il linguaggio diretto di chi usa i social per informarsi e fare acquisti.

Maximilan Girardi, proprietario di Tenuta Diavoletto - Bertinoro

Maximilan Girardi, proprietario di Tenuta Diavoletto – Bertinoro

Collegando semplicemente Diavolettoexpress.com ai social network della cantina e senza annunciarne neppure la nascita – ha detto Maximilian Girardi – in meno di 48 ore sono arrivate più di cento visite al social store e alcuni ordini da Italia, Austria e Canada. Questa partenza con il botto è sicuramente il frutto dell’aver curato molto in questi anni la nostra presenza sui social media, ma dimostra come esista uno spazio ancora poco sfruttato da parte di piccoli produttori come noi che in questi giorni si sono trovati a far fronte a una chiusura quasi completa del mercato”.

Maximilian GirardiIl successo immediato di Diavolettoexpress.com ha convinto Tenuta Diavoletto a utilizzare la nuova piattaforma per il lancio della nuova Albana, solitamente presentata in primavera in occasione di fiere e degustazioni. “Sarà un modo nuovo di raccontare la nostra produzione e il nostro territorio a un pubblico molto più vasto che speriamo possa essere incuriosito, oltre ad assaggiare il vino, a visitare la nostra bellissima Romagna non appena ci si potrà tornare a muovere con maggiore facilità” ha sottolineato Girardi.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405