Cresce la produzione Asiago DOP Prodotto della Montagna

di Massimo Tommasini
0 commento
Asiago DOP Prodotto della Montagna

Asiago DOP Prodotto della Montagna Bilancio positivo per la stagione d’alpeggio 2020 dei soci del Consorzio Tutela Formaggio Asiago che conferma l’impegno di malghe e caseifici di montagna a garantire una produzione sempre più naturale e sostenibile segnando un aumento delle forme di Asiago DOP Prodotto della Montagna del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Malghe e caseifici di montagna sono stati, quest’estate, i testimoni del valore della produzione rispettosa dell’ambiente e della biodiversità, realizzata con pratiche tradizionali che il nuovo disciplinare del Consorzio Tutela Formaggio Asiago, entrato recentemente in vigore, valorizza e promuove con scelte produttive che rafforzano il legame col territorio d’origine.

Asiago DOP Prodotto della Montagna Grazie al lavoro di malghesi e casari, che hanno anche messo in campo un grande sforzo organizzativo per garantire le misure di prevenzione e, allo stesso tempo, offrire ai tanti turisti giunti in montagna, un’accoglienza in totale sicurezza, le forme di Asiago DOP Prodotto della Montagna sono aumentate dalle 46.874 della stagione d’alpeggio 2019 alle 52.536 del 2020, con un incremento produttivo del 12%.

Asiago DOP Prodotto della Montagna

Asiago DOP Prodotto della Montagna L’Asiago DOP Prodotto della Montagna, specialità prodotta sopra i 600 metri, dal 2006 riconosciuta e protetta dall’Unione Europea, si conferma essere, grazie anche al piano di comunicazione del Consorzio di Tutela Formaggio Asiago, un’occasione unica di promozione e valorizzazione dell’intero comprensorio, capace di attrarre turisti interessati a conoscere il formaggio d’alpeggio ed appassionati cheeselover.

Lo dimostra il successo ottenuto dagli show cooking realizzati in diretta social dai principali ristoranti dell’Altopiano di Asiago, gli incontri in alpeggio con blogger ed influencer, le presenze nelle principali trasmissioni tv e radio nazionali, fino alla pubblicazione de “Il Ricettario della Malga”, la raccolta di ritratti inediti di malghesi che testimonia come il formaggio Asiago DOP sia l’espressione di valori autentici e genuini.

Asiago DOP Prodotto della Montagna

La ricchezza dell’ambiente naturale unita alle antiche tecniche di produzione rendono l’Asiago DOP un prodotto dalla caratteristiche organolettiche distintive, con stagionature e sfumature di gusto e sapori unici, come per l’Asiago DOP Stravecchio stagionato almeno 18 mesi, prodotto con latte estivo di vacche al pascolo, riconosciuto Presidio Slow Food e prezioso alleato per la salute.

Studi dell’Università di Padova hanno infatti dimostrato come l’Asiago DOP Prodotto della Montagna possieda diverse proprietà nutraceutiche importanti tra le quali significative piccole quantità di CLA, i coniugati dell’acido linoleico, in grado di ridurre i tessuti adiposi di riserva in soggetti sani in moderato sovrappeso.

Asiago DOP è un formaggio unico – ha detto Fiorenzo Rigoni, Presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago –  perché esprime la forza e l’identità del suo territorio. Proprio la produzione di Asiago DOP è oggi l’ambasciatrice di questi luoghi in tutto il mondo e la testimonianza tangibile di come sia possibile puntare ad uno sviluppo sostenibile dove paesaggio, natura, uomini e animali possano vivere ed operare in equilibrio”.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405