Anche in autunno, preferiamo i prodotti di stagione

di Massimo Tommasini
0 commento
prodotti-di-stagione-autunno-

prodotti-di-stagione-autunno-uvaOttobre è un mese molto particolare perché segna definitivamente il passaggio a temperature più basse. Possiamo salutare le giornate calde e dare il benvenuto agli ortaggi e alla frutta autunnali che ci terranno compagnia a tavola nei prossimi mesi.

Regina indiscussa di questo mese è la zucca, ma tante altre sono le verdure che è consigliabile acquistare ad ottobre, tra cui la barbabietola, il cavolfiore, i funghi, i peperoni, il radicchio e tante altre ancora.

prodotti-di-stagione-autunno-fichiTra la frutta da inserire in carrello in questo periodo, poi, ci sono i cachi, le castagne, i fichi, la melagrana e l’uva.

Sul web sono disponibili molti ricettari che contengono preparazioni che hanno alla base alcuni di questi gustosi ingredienti.

Il sito Galbani, ad esempio, raccoglie un numero elevato di ricette semplici da preparare e facili da consultare poiché divise in comode sezioni.

Da parte nostra vogliamo proporre due idee ottime per l’autunno, che potranno comporre un pranzo completo.

risotto con speck, radicchio e taleggioCome primo piatto c’è il risotto con speck, radicchio e taleggio: un primo piatto dai sapori molto forti e dal colore vivace, che soddisferà facilmente i palati di tutti, anche dei più esigenti.

Per secondo, da provare assolutamente, è l’arrosto con le castagne caramellate: secondo piatto ideale per chi osa in cucina e ama sorprendere i propri invitati con gusti dall’accostamento inconsueto, ma di grande bontà.

Stagionalità degli alimenti: perché è importante

prodotti-di-stagione-autunno-È vero che molti degli ingredienti contenuti nella maggior parte delle ricette sono praticamente disponibili durante tutto l’arco dell’anno, ma è anche vero che ogni prodotto ha uno specifico periodo in cui esprime al meglio le proprie caratteristiche.

Il consiglio è sempre di acquistare frutta e verdura di stagione, ma quali sono i motivi per cui è così tanto indicato a chi si avvicina a fare acquisti per preparare un gustoso pasto? Vediamolo insieme.

La questione è di natura salutare; una qualsiasi pianta coltivata nel giusto habitat e periodo stagionale, infatti, origina un prodotto con elevatissime proprietà nutrizionali, il cui livello non è facilmente raggiungibile quando viene prodotto in periodi diversi, grazie all’aiuto della tecnologia.

zuccaIl gusto di questi prodotti è migliore e più deciso quando sono di stagione, mentre frutta e verdura coltivate fuori stagione risultano più deboli e soggette all’attacco di parassiti e necessitano, quindi, di un maggiore impiego di pesticidi.

I prodotti di stagione non hanno bisogno di serre o impianti di illuminazione per la coltivazione, essendo poco oneroso l’investimento fatto dal produttore, risulterà più contenuto anche il costo del prodotto finale.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405