Alto Adige gourmet, al Vigilius mountain resort per scoprire il gusto delle Alpi

di Massimo Tommasini
0 commento
Vigilius mountain resort

Vigilius mountain resort Il Vigilius mountain resort, design hotel ecosostenibile in Alto Adige, situato sul monte San Vigilio a Lana, in provincia di Bolzano, dà il via a una nuova esperienza gastronomica.

Tre appuntamenti a cominciare da mercoledì 29 di agosto fino a novembre per chiudere il 2018 con un viaggio culinario alla scoperta delle Alpi.

Il resort, da sempre caratterizzato dalla sua posizione a 1500 metri, trae forza e ispirazione dalla montagna che lo ospita. Anche la stube Ida e il 1500, i ristoranti della struttura, nella loro offerta gastronomica, propongono piatti che omaggiano la tradizione altoatesina, caratterizzati dall’utilizzo di materie prime prevalentemente locali, fornite dai produttori del posto.

Vigilius mountain resort

Lo chef Filippo Zoncato

Proprio questo spirito, tratto distintivo della cucina del giovane chef Filippo Zoncato, è stato trasportato nell’iniziativa che, attraverso tre serate, si propone di portare i commensali in un vero e proprio viaggio alla scoperta delle ricette tipiche delle zone Alpine.

L’arco alpino, infatti, interessa 5 regioni italiane e, pur presentando esperienze gastronomiche con dei punti in comune tra i vari luoghi, ogni posto ha dato vita a piatti tipici o particolari utilizzi di ingredienti locali. Attraverso le serate alpine Zoncato porterà i suoi ospiti a ritrovare questi sapori in un’esperienza dedicata al gusto. In particolare ogni serata sarà ospitata presso il social table del Ristorante 1500, un luogo incantato con le sue vetrate panoramiche che danno l’impressione di essere sospesi al di fuori del tempo e dello spazio.

Il viaggio tra i sapori prevede la socialità dei commensali e vuole essere soprattutto un momento di condivisione, proprio come si usava una volta nei posti di montagna, dove le grosse tavolate mettevano insieme i commensali più disparati.

Vigilius mountain resort, oasi di pace nella natura altoatesina

Ogni appuntamento avrà un focus particolare:

Mercoledì 29 agosto – serata alpina lombarda – dalle Alpi Lepontine alle Alpi Retiche

Mercoledì 10 ottobre – serata alpina friulana – dalle Alpi Carniche alle Alpi Giulie

Domenica 4 novembre – il pescato di Venezia

Vigilius mountain resort Durante le cene sarà possibile quindi assaporare le ricette tipiche delle zone interessate; alla base della proposta del 1500 c’è lo studio realizzato, a partire da marzo, da parte dello chef Filippo Zoncato che ha analizzato i piatti presentati sulla base della storia e delle tradizioni dei luoghi interessati.

Ogni piatto però non si limita a riportare in tavola “un pezzo dell’Italia alpina” ma si basa anche su una scelta accurata e uno studio delle materie prime per privilegiare tutti quei prodotti, per lo più presidio Slow Food, che realmente rappresentano le determinate regioni considerate.

A proposito del Vigilius mountain resort

Vigilius mountain resort ll vigilius mountain resort, design hotel a 5 stelle in Alto Adige, si trova a 1500 m di altezza sul passo del Monte San Vigilio, vicino il paesino di Lana, ed è raggiungibile unicamente con una funivia. Per questo hotel sui monti, composto da 41 camere, sostenibilità e comunione con la natura sono due concetti di fondamentale importanza. Ciò si rispecchia sia nell’architettura, sia nella mentalità ecologica dell’hotel.

Vigilius mountain resort Il primo hotel in classe energetica A sul territorio italiano, il vigilius mountain resort utilizza solo energie di tipo rinnovabile. Legno, pietra viva, argilla e vetro dominano l’esterno della struttura dell’hotel, nelle condutture dell’acqua scorre acqua minerale della sorgente del Monte San Vigilio, il riscaldamento è fornito dall’energia delle biomasse e persino le cucine impiegano principalmente prodotti regionali, prediligendo coltivazioni biologiche.

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405