Al Salone del Vino di Torino per assaggiare tutto il Piemonte

di Andrea Di Bella
0 commento
Salone del Vino: Bottiglie di vino in cantina. Photo Credits Andrea Di Bella

Prima edizione del Salone del Vino di Torino. Dal 4 al 6 marzo 2023 attesi oltre 250 produttori da tutto il Piemonte. Il Museo del Risorgimento, la Cavallerizza Reale, Palazzo Birago e Palazzo Cisterna ospitano la manifestazione. Diffusi in città più di 100 eventi OFF in oltre 60 location

Arriva la prima edizione del Salone del vino di Torino, un omaggio alla terra e all’attività vitivinicola del Piemonte, tra storia e innovazione. Da sabato 4 a lunedì 6 marzo quattro luoghi simbolo di Torino, il Museo del Risorgimento, la Cavallerizza RealePalazzo Birago & Palazzo Cisterna ospitano un nuovo grande evento che arricchisce  le offerte nel capoluogo piemontese.

Botte e calice di vino. Photo Credits Andrea Di Bella

Botte e calice di vino. Photo Credits Andrea Di Bella

Un palinsesto OFF si sviluppa inoltre dal centro alle periferie e prevede un’intera settimana dedicata al vino. Dal 28 febbraio al 6 marzo, oltre 100 eventi diffusi in più di 60 location. Protagonisti insieme ai produttori, i ristoranti, le osterie, le enoteche e i luoghi cult della città, fra cene, artisti, degustazioniscrittori e tanto spettacolo.

Un Salone del vino nato per assaggiare tutto il territorio vitivinicolo piemontese in una panoramica che fotografa l’intero territorio: dai vini dell’Alto Piemonte a quelli della Val di Susa passando per il Pinerolese e le Colline novaresi. E poi, ancora, il Canavese, raggiungendo l’Alto Monferrato, l’Astigiano e la collina di Torino, arrivando fino ai Colli Tortonesi e alle terre di confine con la Liguria di Ovada. Non mancherà il Cuneese, il cuore   delle Langhe e del Roero, e i territori vitati della Valle Bormida.

Una nuova manifestazione che apre le sue porte ai torinesi, ai turisti e ai curiosi del mondo del vino, ma anche agli esperti del settore, ai distributori e ai ristoratori, con incontri, degustazioni, cene e masterclass, per conoscere e approfondire i migliori terroir della regione con le sue migliaia di etichette.

La Città di Torino – dichiara il Sindaco Stefano Lo Russo – accoglie con entusiasmo il nuovo Salone del vino. L’enogastronomia, con tutte le sue eccellenze, fa parte della cultura di una regione che diventa attrazione e identità per l’intero territorio piemontese e, in particolare, torinese. Con questa prima edizione vogliamo sostenere quella che è una delle vocazioni del nostro territorio. Intendiamo promuovere Torino nel mondo e con il Salone valorizzeremo un settore che crea lavoro e al contempo fa parte della nostra identità“.

Conferenza stampa Salone del Vino. Photo Credits Andrea Di Bella

Conferenza stampa Salone del Vino. Photo Credits Andrea Di Bella

LOCATION

Quattro luoghi simbolo del centro storico di Torino diventano il Grande Salone espositivo diffuso di produttoriconsorzi ed enoteche regionali, dove il grande pubblico può incontrare i vignaioli piemontesi e degustare le loro eccellenze.

  • Museo del Risorgimento, nelle sale di Palazzo Carignano: qui la Casa del Gambero Rosso, con 20 grandi cantine da tutta Italia
  • Cavallerizza Reale, con più di 100 aziende vitivinicole, in collaborazione con Go Wine e Fisar Torino. Ospita i Consorzi e le Enoteche regionali di tutto il Piemonte oltre a un’area interamente dedicata ai vini naturali. Nell’area esterna del Cortile della Corte Mosca i migliori street food del territorio propongono al pubblico le proprie prelibatezze.
  • Palazzo Birago: sede istituzionale della Camera di commercio di Torino, diventa infatti la Dimora delle Grandi Masterclass. Maestri di cerimonia sono Fisar Torino insieme alla Banca del Vino di Pollenzo, l’Onav di Torino, La strada del Barolo e i grandi vini di Langa. Al centro più di 20 grandi cantine tra degustazioni orizzontali e verticali: le grandi annate e la scoperta dei cru più caratterizzanti del Piemonte e dell’Italia.
  • Palazzo Cisterna, si degustano alcune delle eccellenze di Torino DOC.

Il 5 marzo una navetta gratuita, il “Degustibus” parte da piazza Castello (fronte Teatro Regio), arriva a Villa della Regina, per visitare la Residenza Sabauda Patrimonio UNESCO dal 1997 e la Vigna della Regina, l’unico vigneto urbano in Italia a produrre un vino cru certificato Doc (Prenotazione obbligatoria su  press@grapesintown.it; orari consultabili sul sito www.grapesintown.it)

Assaggi in cantina. Photo Credits Andrea Di Bella

Assaggi in cantina. Photo Credits Andrea Di Bella

Lunedì 6 marzo il Salone del vino di Torino si rivolge interamente agli addetti del settore, a partire da un wine tasting gratuito, insieme a degustazioni e incontri, in tutte le sedi della manifestazione. È l’occasione per tutti gli operatori di assaggiare e conoscere attraverso un unico grande evento – per la prima volta a Torino – un territorio nella sua interezza, attraversando la sua ricca biodiversità e degustando le etichette di tutta la regione. 

Come Camera di commercio di Torino – afferma Enzo Pompilio D’Alicandro, Vicepresidente dell’ente camerale – diamo il benvenuto a questo nuovo Salone del vino e ci impegniamo a esserne protagonisti attraverso più azioni, e, per questo, mettiamo a disposizione la nostra sede istituzionale di Palazzo Birago”. 

Patrizio Anisio, Direttore del Salone del vino di Torino, aggiunge: “Il Salone del vino di Torino è un progetto a cui lavoriamo da anni. Siamo partiti da piccoli eventi, passando attraverso manifestazioni più strutturate durante tutto l’anno e siamo arrivati a immaginare un grande evento cittadino. Una manifestazione che porti al centro i nostri territori e che ospiti a Torino, produttori, consorzi e operatori che, grazie al proprio lavoro, rendono ogni giorno la nostra regione un’eccellenza a livello internazionale”.

Paesaggio vitivinicolo del Piemonte. Photo Credits Andrea Di Bella

Paesaggio vitivinicolo del Piemonte. Photo Credits Andrea Di Bella

EVENTI OFF

Il palinsesto esce dalle sale storiche per invadere la città e Torino diventa la Cantina più grande d’Italia.

Oltre 100 eventi diffusi in più di 60 location con degustazioni, cene ed eventi speciali tra ristoranti, osterie, enoteche, cocktail bar e luoghi cult.

INFO

Per conoscere tutti gli eventi, anche quelli del Salone OFF, e avere le informazioni sui ticket, consultare il sito  www.salonedelvinotorino.it 

You may also like

Lascia un commento

CHI SIAMO

Il bello e il buono dell’Italia tra i sentieri del sapere e dei sapori, la cultura dei territori, la loro identità. Un viaggio alla ricerca dei gusti nascosti, quelli che non trovi ovunque. Dove andare a mangiare, come arrivarci, cosa assaporare con la certezza di indovinare e dire di aver trovato i vini migliori, i prodotti di maggiore qualità e rappresentativi di un territorio. Un viaggio della leggerezza come espressione di culture, per scoprire il valore e le eccellenze della fertilità dei luoghi, il paesaggio, i segni territoriali, degustare i frutti del lavoro delle mani sapienti di uomini e donne che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo. Un viaggio tra le architetture rurali, le cascine, le masserie, i sentieri, i borghi, dove riscoprire antichi segni territoriali. In poche parole, un punto di riferimento per chi ama muoversi imparando a conoscere le bellezze della natura e i prodotti più preziosi che ci offre la terra e il mare. Questo vuole essere VIAGGIATORI DEL GUSTO, il web magazine dedicato al turismo enogastronomico e non solo.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Forlì, n° 10/2018.

Direttore Responsabile Massimo Tommasini: direttore@viaggiatoridelgusto.it
Redazione: redazione@viaggiatoridelgusto.it – Tel: 335.7077010

Via Tevere n° 62 – 47121 Forlì (FC)
C.F.: TMM MSM 54A21 D704Z – P.IVA: 04294400405